TO (+39) 011.9604500 | AG (+39) 0925.540971 info@innovastartup.com
Seleziona una pagina

Setting Up Own Business Ideas

I numeri

A fine giugno 2016 il numero di startup innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese, ai sensi del decreto-legge 179/2012, è pari a 5.943, in aumento di 504 unità rispetto alla fine di marzo dello scorso anno (+9,27%, mentre il complesso delle società di capitali nello stesso periodo è cresciuto dell’1,16%). Le startup rappresentano lo 0,38% del milione e mezzo di società di capitali italiane (a fine marzo l’incidenza era pari allo 0,35%). Il capitale sociale delle startup è pari complessivamente a 328,4 milioni di euro, che corrisponde in media a 55 mila euro a impresa (il capitale medio è caratterizzato da un aumento rispetto al trimestre precedente pari all’8,3%).

Le startup a prevalenza giovanile (under 35) sono 1.323, il 22,3% del totale, una quota pari a più di tre volte rispetto a quella delle società di capitali con prevalenza giovanile (6,7%). Le società in cui almeno un giovane è presente nella compagine societaria sono 2.290 (38,5% del totale startup, contro un rapporto del 13,2% se si considerano le società di capitali con presenza giovanile).

I centri

In valore assoluto la Lombardia è la regione che ospita il numero maggiore di startup innovative: 1.285, pari al 21,6% del totale. Seguono l’Emilia-Romagna con 703 (11,8%), il Lazio 601 (10,1%), il Veneto 450 (7,6%) e il Piemonte 387 (6,5%). In coda alla classifica, la Basilicata con 46, il Molise con 21 e la Valle d’Aosta con 11 startup. Il Trentino-Alto Adige è la regione con la più elevata incidenza di startup in rapporto alle società di capitali con 100 startup ogni 10 mila società di capitali. Seguono le Marche con 73, l’Emilia-Romagna con 63 e il Friuli Venezia Giulia con 62.

In valore assoluto Milano è la provincia che ospita il numero maggiore di startup innovative: 874, pari al 14,7% del totale. Seguono Roma con 520 (8,8%), Torino 291 (4,9%), Napoli 190 (3,2%) e Bologna 178 (3%). Tutte le altre province che figurano nella top ten, vale a dire Modena, Firenze, Trento, Bari e Padova, superano le 100 unità Se si considera il numero di startup in rapporto al numero di società di capitali presenti nella provincia, Trento figura al primo posto con 135 startup ogni 10 mila società di capitali; seguono Trieste con 125, Ascoli con 100 e Ancona con 99.

I settori

Sotto il profilo settoriale, circa il 71,3% delle startup innovative fornisce servizi alle imprese (in particolare, prevalgono le seguenti specializzazioni: produzione software e consulenza informatica, 30%; attività di R&S, 14,8%; attività dei servizi d’informazione, 8,2%), il 18,9% opera nei settori dell’industria in senso stretto (su tutti: fabbricazione di computer e prodotti elettronici e ottici, 3,7%; fabbricazione di macchinari, 3,4%; fabbricazione di apparecchiature elettriche, 2,1%); il 4,4% delle startup opera nel commercio.

Il peso delle nuove imprese innovative sulle società di capitali del comparto è più elevato della media (che è pari, come detto, allo 0,38%) nei servizi alle imprese (1,16%) e nell’industria in senso stretto (0,49%). In particolare, si evidenzia che il 24% delle società di capitali che operano nelle attività di R&S sono startup innovative; rilevante è anche la quota di neo-imprese innovative fra le società dei servizi di produzione di software (7,1%).

I dati

Il valore della produzione media, calcolato sulle 2.860 startup innovative delle quali si hanno a disposizione i bilanci per l’esercizio 2014, è pari a circa 114mila euro, ma la metà delle startup innovative ha prodotto nel 2014 non più di 21.303 euro. L’attivo è pari in media a circa 214mila euro a impresa, ma per la metà delle startup innovative non supera 62mila euro.

Gli indicatori di redditività ROI e ROE delle startup innovative registrano valori negativi, ma se ci si riferisce soltanto alle imprese in utile, gli indici sono sensibilmente migliori di quelli delle altre società di capitali (ROI: 0,10 contro 0,02; ROE: 0,21 contro 0,03). L’indice di indipendenza finanziaria delle startup innovative è pari a quello fatto registrare dal complesso delle società di capitali (0,36), ma risulta più basso se si considerano soltanto le startup e le società di capitali in utile (0,28 contro 0,36). Per ogni euro di produzione le startup innovative generano in media 15 centesimi di valore aggiunto, un dato più basso di quello delle società di capitali (21 centesimi). Limitatamente alle imprese in utile, le startup generano, invece, più valore aggiunto sul valore totale della produzione rispetto alle società di capitali (33 centesimi contro 21).

Tu sei pronto per la tua idea?

Setting Up Own Business Ideas